PILLOLE DI CAMBIAMENTO CLIMATICO #6: GLI EFFETTI – parte 1

I cambiamenti climatici sono già in atto. E’ difficile distinguere quali eventi atmosferici siano direttamente causa del riscaldamento globale, tuttavia, usando prevalentemente modelli climatici globali, l’ IPCC ha tracciato il seguente quadro generale (https://www.ipcc.ch/report/ar5/wg2/) sugli impatti climatici:1. un generico e diffuso aumento delle temperature, con riscaldamenti più evidenti nelle regioni a clima freddo e durantel’inverno;2. un rafforzamento dell’intensità del ciclo idrologico, e degli eventi ad esso connesso: piogge, cicloni, trombe d’aria, uragani, alluvioni,…Le temperature e le precipitazioni non varieranno solo come valore assoluto (aumento o diminuzione in base alla circolazione atmosferica e quindi alla zona del globo considerata), ma soprattutto in termini di maggiore frequenza di “EVENTI ESTREMI”. Sono quegli eventi atmosferici che accadono con una probabilità molto bassa, come forti trombe d’aria, ondate di calore, violente grandinate etc. E’ importante sottolineare che tali eventi riguardano entrambi gli estremi delle diverse variabili climatiche: alcune zone del mondo vedranno un aumento delle temperature, altre una loro diminuzione (confermando però a livello globale l’aumento della temperatura terrestre); alcune zone dovranno fronteggiare sempre più eventi piovosi come bombe d’acqua e conseguenti alluvioni (basta pensare alle alluvioni che ormai ogni autunno colpiscono la Liguria), mentre altre si troveranno a far fronte a siccità e rischio desertificazione. La modifica dei cicli idrologici, inoltre, impatta sull’assetto delle risorse idriche.Nella figura (IPCC AR5, SPM) si nota come negli ultimi decenni il numero di impatti attribuiti (in base a evidenze scientifiche) ai cambiamenti climatici sia aumentato: sicuramente tale aumento è giustificato da una maggiore conoscenza di base, ma al contempo le pubblicazioni scientifiche sono limitate in molti paesi. Ogni simbolo si riferisce ad una diversa categoria di impatto: se il simbolo è pieno vuol dire che il cambiamento climatico ha avuto un ruolo preponderante nel determinare quell’impatto; se il simbolo ha solo il contorno, invece, il contributo è minore. I rettangoli accanto ai simboli indicano invece il livello di confidenza scientifica: più rettangoli indicano l’esistenza di un gran numero di articoli scientifici che attribuiscono quell’impatto al cambiamento climatico. Ad esempio, osservando l’europa, possiamo notare come ci siano molti studi che sono concordi nell’attribuire un ruolo rilevante al cambiamento climatico come causa dello scoppio di incendi, dell’alterazione degli ecosistemi marini e degli impatti sulla salute umana (ad esempio a causa di ondate di calore, come quella di cui abbiamo parlato recentemente: https://tinyurl.com/y473a8yo). A livello globale, invece, la fusione dei ghiacci e gli effetti sull’idrologia sono sempre ritenuti strettamente connessi col cambiamento climatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *