PILLOLE DI CAMBIAMENTO CLIMATICO #5: E’ COLPA DELL’UOMO?

La risposta, semplicemente, è sì. A dirlo sono la stragrande maggioranza dei climatologi (https://tinyurl.com/y2p78ah4), esperti che studiano il clima da decenni. Sommando tra di loro tutte le forzanti naturali che potrebbero incidere sulla variaizone di temperatura terrestre (variazioni di orbita terrestre, eruzioni dei vulcani, cicli delle macchie solari,etc), non si riesce a spiegare l’incremento esponenziale di temperatura che si è osservato a partire dalla seconda rivoluzione industriale.Per chi avesse ancora dubbi, consigliamo questo link: https://www.bloomberg.com/…/2015-whats-warming-the-world/ dove viene messo in evidenza quale sia l’impatto, in termini di aumento di temperatura, di diversi fattori naturali e antropici.Come abbiamo visto, l’aumento della concetrazione della CO2 (curva di Keeling e Hockey Stick, https://tinyurl.com/y6ljt6y7) è strettamente connesso con l’aumento della temperatura terrestre, a causa dell’aumento dell’effetto serra. Tuttavia, ci sono ancora molte personalità che ritengono che il cambiamento non sia causato dall’uomo, o addirittura che non esista. Questi sono chiamati “negazionisti”, ed il loro rifiuto nel credere ai dati scientifici è frutto di un meccanismo di difesa tipico della razza umana, che tende a rimuovere, a sminuire, a non accettare problemi di una gravità eccessiva per essere compresi. E’ ciò che è successo, ad esempio, durante la seconda guerra mondiale, quando nonostante le lunghe file di deportati, si negava l’esistenza dei campi di concentramento (interessante a tal proposito gli studi di Naomi Klein).
In questo sito, invece, le principali argomentazioni negazioniste vengono smontate una per una: https://skepticalscience.com/translation.php?lang=17
Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *