Lotta al cambiamento climatico è lotta di classe

La lotta al cambiamento climatico, per essere efficace, dev’essere anche lotta di classe?
La risposta è si.
Come si evince dal grafico, le emissioni di CO2 aumentano considerevolmente all’aumentare della ricchezza.
Sono due i motivi principali:- responsabilità storiche: i paesi industrializzati hanno cominciato prima ad emettere gas climalteranti in atmosfera- destinazione dei prodotti: i paesi più poveri spesso non hanno il capitale necessario da investire per tecnologie più verdi…ma la vera domanda è: per chi producono i paesi del terzo mondo? Di chi è la responsabilità delle emissioni derivanti dalla produzione dei beni di consumo?
Per questi motivi è importante parlare di giustizia climatica: è giusto che siano i più ricchi a pagare la transizione energetica necessaria per ridurre le emissioni, dal momento che sono proprio loro a produrre e ad aver prodotto più CO2.
E se si dovessero rifiutare di dare il loro consistente contributo? Ci vedremmo costretti a obbligarli…
https://www.vox.com/…/26/16356524/the-population-question

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *