ON AIR Radio Zeta-AM

Hip-Hop Lab

Zam Hip Hop Lab nasce nel dicembre del 2012.
L’idea era quella di organizzare un laboratorio hip hop gratuito e accessibile a tutti, e di farlo nascere all’interno di un centro sociale, ambiente politico e culturale in cui, alla fine degli anni ’80, è nato e si è sviluppato il movimento hip hop in Italia.
Tutto questo si è concretizzato all’interno di Zam, che all’epoca si trovava in Barona (via Olgiati): inizialmente l’Hip Hop Lab vedeva la collaborazione di Esa degli OTR, che una volta a settimana teneva un laboratorio di scrittura; in parallelo a questo venivano organizzati degli Open Mic, tipologia di serata (che continuiamo a portare avanti) in cui si dà la possibilità a tutti di prendere il microfono e fare le proprie rime.
Quando, dopo qualche mese, per diversi motivi Esa non ha più potuto collaborare agli incontri settimanali, l’attività del laboratorio è stata portata avanti autonomamente dai ragazzi che vi partecipavano, che attraverso la cooperazione, lo scambio di idee e la critica costruttiva hanno continuato a migliorarsi nella scrittura e nella produzione di strumentali. All’interno di questo laboratorio si è venuta a formare una crew, la Rap Caverna Posse, che dopo due anni di attività, con numerosi live all’attivo, sta lavorando al suo primo mixtape originale, Homo Ruderalis.
Dal dicembre 2012 ad oggi Zam ha subito due sgomberi e si è spostato prima in piazza Santa Croce e poi in via Sant’Abbondio (quartiere Abbiategrasso-Chiesa Rossa), dove si trova ora, e lo Zam Hip Hop Lab si è spostato a sua volta diventando sempre più parte integrante e realtà di rilievo all’interno del centro sociale. Attualmente lo Zam Hip Hop Lab svolge le sue attività all’interno della Rap Caverna, dove è stato costruito uno studio di registrazione con cabina insonorizzata e tutta la strumentazione necessaria per registrare reso disponibile gratuitamente a chiunque voglia utilizzarlo.
Oltre alle attività di laboratorio e allo studio di registrazione, vengono organizzate diversi eventi hip hop quali Open Mic, Jam e concerti a cui hanno partecipato diversi artisti, tra cui Kaos One, Otr/Gente Guasta, DJ Lugi, Don Diegoh & Ice One, Tormento, Mauri B, Musteeno, DSA Commando, Murubutu, Hard Squat Crew, Ganja Farm, Black Beat Movement e molti altri.

Lo Zam Hip Hop Lab si riconosce nei valori di Peace, Unity, Love & Having Fun propri della cultura hip hop: “seguiamo il culto di Bambaataa ogni persona è benvenuta”, “l’Hip Hop Lab ha fascino, perché accetta tutti ma fasci no” [cit.]
Noi siamo inoltre convinti che il miglior modo per mettere in pratica questi valori sia attraverso l’azione politica di auto-organizzazione e auto-gestione, di riappropriazione e rivalutazione degli spazi e attraverso la creazione di comunità intorno a pratiche positive, come lo sono l’hip hop e le sue discipline. Per noi fare hip hop è divertimento, è crescita e ricerca di senso personale, ma è anche e soprattutto antifascismo e attività politica.