2 – The four laws of ecology: THERE AIN’T NO SUCH THING AS A FREE LUNCH

…ovvero “non esistono pasti gratis”, il che detto in termini meno metaforici vuol dire che non si può ottenere qualcosa senza dare nulla in cambio. Lo sfruttamento di risorse “trovate” o “scoperte” in natura, si tratti di giacimenti, foreste o fonti d’acqua porterà necessariamente a dei costi: questo può voler dire la conversione di risorse da utili a inutilizzabili, la produzione di scarti e rifiuti di vario genere.
Non sempre e non necessariamente il costo ricade su chi “mangia”: è il caso, evidentemente, di chi inquina, che fa pagare il prezzo del suo pasto a tutti gli abitanti del suo territorio.
Questo articolo spiega come (con buona pace di Libero, che a novembre scorso intitolava brillantemente “Se c’è smog si vive di più”) in Italia muoiano ogni anno prematuramente per inquinamento dell’aria 87.000 persone, a cui si aggiunge un raddoppio negli ultimi 25 anni dell’incidenza delle malattie respiratorie.
https://aspoitalia.wordpress.com/2017/02/05/piu-morti-che-in-guerra/?fbclid=IwAR3m_HlChOISW-cUP8pGiLqJa-sbLnI1qZvgXVRpE72FCEzlCIu4KgRPuso;%20https://aspoitalia.wordpress.com/2016/01/04/inquinamento-tutti-i-banditi-e-i-mandanti/?fbclid=IwAR2h44y-1JWPUtHqQmLvLy8Ci2bK3ll4910IFxenFdbmULWTYEDt6EOAiAs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *